Cosa Vedere a Senigallia

Distesa lungo il mare Adriatico alla foce del fiume Misa, Senigallia è una delle stazioni balneari più rinomate delle Marche.

Di antiche origini, vivace e ridente, Senigallia è una città caratterizzata da un centro storico perfettamente delimitato dalle cinquecentesche mura roveresche e dalle settecentesche mura papali, mentre la parte moderna è stata interamente costruita nel ‘900 dopo i danni causati dal terremoto che nel 1930 colpì l’intera zona.

Se avete già prenotato il vostro hotel Senigallia 3 stelle e ora siete alla ricerca di qualcosa da fare, continuate a leggere la nostra guida delle cose da fare e da vedere a Senigallia.

Cosa Vedere a Senigallia, una città da scoprire

Le numerose testimonianze storiche ed artistiche, rendono Senigallia un centro interessante dal punto di vista culturale, con molti siti che vale la pena visitare.

Rocca Roveresca di Senigallia

Rocca Roveresca di Senigallia

Da piazza del Duca è possibile accedere alla Rocca Roveresca, costruita a fine ‘400 e ancora oggi perfettamente conservata. La struttura è uno degli esempi più belli e riusciti di architettura militare rinascimentale e si caratterizza per la pianta quadrata e i torroni cilindrici ai quattro angoli. Nella corte della rocca è possibile vedere i resti delle antiche fortificazioni di epoca romana. Oggi è possibile visitare i sotterranei, i camminamenti e le sale, ricche queste ultime di decori ed oggetti preziosi.

Sempre a Piazza del Duca è possibile ammirare la cinquecentesca Fontana dei Leoni.

Foro Annonario Senigallia

Foro Annonario Senigallia

Il Foro, situato in Piazza del Foro Annonario, è una imponente costruzione neoclassica circondata da uno splendido porticato di 30 colonne in cotto in stile dorico; dal 1998, dopo un faticoso restauro che ne ha riportato alla luce l’antica bellezza, i locali del sottotetto ospitano la Biblioteca Antonelliana, sede di testi molto pregiati, e l’Archivio Comunale, in cui sono conservati documenti a partire dal 1500.

A Senigallia trovano dimora numerose ed antiche chiese, alcune delle quali da vedere assolutamente.

La Chiesa della Croce fu costruita tra la fine del XVI secolo e l’inizio del XVII; l’interno è contrassegnato da un magnifico soffitto a cassettoni intagliato e decorato oltre che da bellissime decorazioni barocche. Meritano certamente una sosta anche le tele che arricchiscono il corredo della sacra struttura.

La prima cosa che colpisce della Chiesa di San Martino è l’articolata facciata barocca (1740); all’interno della stessa si trovano dipinti meritevoli di attenzione.

E poi c’è il Duomo cittadino, risalente al ‘700/’800: con pianta a croce latina e a tre navate divise da pilastri in stile corinzio, la chiesa conserva al suo interno importanti opere. Vicino la sagrestia, è situato il Sarcofago di San Gaudenzio.

Da non perdere il nuovo Teatro La Fenice, edificato sulle ceneri di quello preesistente, depositario di un glorioso passato in quanto, fino ai primi decenni dello scorso secolo, fu uno dei più importanti templi della nostra lirica.

Marde di Senigallia

Il mare di Senigallia

Il mare di Senigallia

Come è evidente, trattandosi di una località balneare, tra i fiori all’occhiello di Senigallia ci sono, ovviamente, il mare e le spiagge, al cui fascino squisitamente naturale si aggiunge quello, altrettanto fondamentale, dell’assidua ed accurata manutenzione da parte dell’amministrazione locale, che rendono questi luoghi fra i più puliti e salubri del nostro Paese.

Il Molo di Senigallia, risistemato qualche anno fa ed oggi dotato di un maggior ordine, è sede di diverse strutture, fra le quali il circolo “Amici del molo”, in cui si riuniscono vecchi pescatori a ricordare i bei tempi andati e, qualche volta, ci si può imbattere anche in piccole mostre fotografiche. Se vi spostate sul Molo di Levante, sinuosamente adagiata sugli scogli, potrete godere della vista di Penelope, suggestiva scultura dalle squisite fattezze femminili opera dell’artista senigalliese Gianni Guerra. Desiderate acquistare dell’ottimo pesce fresco a prezzi vantaggiosi? E’ proprio qui sul Molo che si svolge un grande mercato del pesce tenuto direttamente dai pescatori: date un’occhiata, perché vi si possono fare buoni affari.

Molo di Senigallia: il nuovo porto turistico

Molo di Senigallia: il nuovo porto turistico

Tenete presente inoltre che il Molo di Senigallia è un luogo tranquillo e pertanto adatto anche a passeggiate serali (o ad un po’ di jogging per tenersi in forma); approfittatene per contemplare il Faro, non la solita struttura anonima più o meno uguale a quelle che si trovano in tutti i centri balneari, bensì un piccolo complesso architettonico armonico e dallo stile impeccabile, che contribuisce a donare un tocco di unicità all’insieme.

Per godere appieno del paesaggio incantevole e respirare a pieni polmoni l’aria fine e frizzante che l’avvolge infine, recatevi presso la suggestiva Rotonda a Mare, posto ideale anche per una bella passeggiata romantica in compagnia del partner; se avrete la possibilità di vivere questo luogo al tramonto, potrete godere di uno spettacolo che difficilmente dimenticherete.

Tags: