Le migliori università italiane per imparare una lingua straniera, aggiornamento 2017

Ti piace studiare le lingue straniere, magari per lavoro o semplicemente per passione? Ti piacerebbe iniziare una carriera come traduttore?

In questo articolo vogliamo affrontare i migliori atenei in Italia dove poter studiare le lingue straniere, l’inglese su tutte, ma non solo.

Al primo posto della classifica 2016 tra le migliori università dove studiare lingue troviamo l’Università degli studi di Trieste, che anche per lo scorso anno si è confermata come la migliore università di lingue nel nostro paese. Secondo una classifica redatta dal Censis e da Repubblica, infatti, l’ateneo triestino si trova al primo posto con 105.5 punti totali. In maniera particolare, l’ateneo eccelle nei “rapporti internazionali” (qui ottiene il massimo punteggio, pari a 110 punti) e il corso inglese legale, davvero completo.

Al secondo posto in classifica troviamo l’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia che sale dal 3° posto del 2015 al 2° del 2016, con un punteggio totale di 104.5 punti. L’ateneo emiliano è migliore, rispetto a quello di Trieste, per “progressione di carriera”.

Università degli Studi di Udine, che scende dal 2° al 3° posto. Come “rapporti internazionali”, l’ateneo ha ottenuto ben 107 punti, mentre come “progressione di carriera” solo 100.

Al quarto posto in classifica troviamo Alma Mater di Bologna, una delle migliori università di lingue del nostro paese. In classifica ha fatto segnare 101 punti e ha confermato la quarta posizione.confermati sia per la parte “progressione di carriera” che per quella dei “rapporti internazionali”.

Al quinto posto troviamo l’università di Trento, che è stata valutata ben 106 punti per “progressione di carriera” (secondo posto assoluto in questa categoria, dietro all’ateneo di Modena), e solo 94 nei “rapporti internazionali”.

Al sesto posto troviamo l’Università degli Studi di Siena, che scende dal quinto al sesto posto. La facoltà toscana ha ottenuto 108 punti nella voce “rapporti internazionali”, mentre solo 84 nella “progressione di carriera”.

Perché è importante imparare una lingua straniera

Oltre che essere un’asso nella manica per quello che riguarda il lavoro e le future prospettive di carriera, apprendere una lingua straniera mantiene giovane il cervello e apre gli orizzonti.

Da un punto di vista lavorativo, studiare le lingue straniere permette di trovare lavoro come traduttore, oppure come insegnante di lingua in scuole medie di primo e secondo grado, oltre che nelle università. Per quello che riguarda il lato personale, invece, l’apprendimento di una o più lingue straniere completa e ti fa sentire meglio.

Inoltre, non bisogna sottovalutare i benefici psicologici di poter andare in un altro paese e parlare senza problemi con gli abitanti del posto.

I migliori modi per apprendere una lingua straniera, oltre che seguire un corso presso un’università, sono anche quelli di optare per un corso online, o semplicemente trasferirsi a vivere in un dato paese estero per un certo periodo di tempo. Alcuni dicono che non c’è modo migliore di questo, ed effettivamente possiamo confermare che è così.